Orphan Black – 5×01 – “The Few Who Dare”

orphan-black.jpg

Si può certamente dire che l’ultima stagione di “Orphan Black”, denominata “The Final Trip” sia cominciata con il botto! Ci ritroviamo in medias res esattamente dove eravamo rimasti la scorsa stagione e vi consiglio di fare un breve ripasso di quello che era successo fino a questo momento, perché raccapezzarsi nel caos di cloni e situazioni non è cosa facile.

Prima di parlare degli elementi importanti o degni di nota della puntata, però, bisogna sottolineare la bravura di Tatiana Maslany nell’impersonare costantemente così tanti personaggi che, per quanto abbiano tutti la stessa faccia, non potrebbero risultare più diversi. Si fatica a credere che sia un’unica persona a interpretare Sarah, Helena, Alison e Cosima. Soprattutto per loro, i cloni originali (insieme a Beth) la Maslany riesce a creare dettagli quasi insignificanti ma che rendono ogni personaggio unico e chiaramente identificabile.

ob-contest-hero-img

Oltre a lei, anche la regia e la modalità con cui vengono create le scene con più cloni insieme sono notevoli. Basta guardare un paio di “behind the scenes” su YouTube per capire quanto sia complesso ma allo stesso tempo elementare il modo in cui creano queste situazioni (che ricorda in qualche modo le modalità di scambio tra personaggi nella tanto rimpianta “Sense8”).

Ma passiamo agli elementi più significativi di questa prima puntata che elencherò seguendo gli insegnamenti del grande Alan Sepinwell.

  1. Sarah, la ragazza un po’ sbandata e ingenua della prima stagione, qui è in veste di eroina che fa quasi un baffo ai supereroi della Marvel: mano rotta, accoltellata alla gamba, riesce comunque ad accendere un fuoco (con l’ultimo fiammifero rimasto) e a sconfiggere uno strano tipo inquietante che infesta il bosco in cui si è rifugiata. Ed in tutto ciò sopravvive (per poi scoprire che Cosima, che era andata a recuperare, vuole restare sull’isola – già, il rarissimo topos dell’isola mai visto nelle serie tv 😉 – e per farsi prendere per diventare ,di nuovo, ostaggio di Rachel).

2. Alison e Donnie rimangono i personaggi più divertenti in assoluto. Peccato che ci sia solo una breve scena delle loro particolari dinamiche familiari prima che anche loro vengano scaraventati nuovamente nel caos. Il fatto poi che debbano fare da babysitter a Helena che, in qualche modo, è diventata parte del gruppo, rende le loro situazioni ancora più divertenti. Per non parlare di Donnie che, vedendo la moglie rapita, inizia a scappare nel bosco con il trolley alla mano. Estremamente esilarante.

Orphan-Black-5x01-2.jpg

  1. Quando Helena attacca, parte la sua musica, il suo tema specifico e noi spettatori sappiamo che la sestra colpirà nuovamente. Rimane il personaggio meglio riuscito tra tutti, sempre fedele a se stessa e leale in maniera inquietante.

Questa prima puntata è sicuramente ricca di azione, di persone che vengono rapite o prese in ostaggio (Sarah, Alison, Cosima, Delphine, Felix) e di poche scene statiche. Almeno hanno riunito momentaneamente Cosima e Delphine – per circa 5 minuti prima di separarle nuovamente per chissà quanto tempo. In realtà, spero che in futuro lascino un po’ di spazio ai dialoghi tra i personaggi, al sarcasmo di Sarah, all’isteria di Alison, alla pazzia di Helena e alla saggezza di Cosima. E soprattutto spero che ci mostreranno presto le sorelle di nuovo tutte insieme. Se non altro, per il fatto che sono le ultime occasioni per vederle, gli ultimi episodi in assoluto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...