Powerless – La nuova action comedy dell’universo DC

Powerless” è la nuova sitcom di NBC che ha debuttato lo scorso 2 febbraio, ottenendo più di 3 milioni di ascolti.

1486067400_powerless.jpg

La novità assoluta che porta questa serie è il fatto che si trova all’interno del mondo DC, ma non segue la vita dei supereroi. Anzi, narra le vicende di Emily Locke (Vanessa Hudgens), ragazza ordinaria che diventa direttrice del Dipartimento di Sviluppo e Ricerca della Wayne Enterprises, presso Charm City. La divisione dell’azienda crea prodotti che possano aiutare i normali uomini che si trovano sempre più spesso ad essere vittime collaterali dei combattimenti tra supereroi e nemici dell’umanità.

Nella prima puntata, veniamo introdotti da Emily mentre si sta dirigendo al suo primo giorno di lavoro. E proprio qui, Emily ha un assaggio di cosa significhi vivere a Charm City: il treno su cui si trova rischia infatti di deragliare per colpa di un combattimento che sta avendo luogo tra due esseri dotati di superpoteri. Già da questa prima scena la serie promette di essere divertente e insolita: non solo, infatti, Emily e i suoi sfortunati compagni di viaggio non si spaventano, ma vivono rispettivamente emozione ed indifferenza rispetto all’episodio.

NUP_172896_1622.jpg

Il personaggio di Emily dà un bel ritmo alla serie (a partire dalle espressioni facciali): è la tipica ragazza di campagna con grandi sogni e voglia di aiutare l’umanità che fatica a rendersi conto che intorno a lei nessuno ha il suo stesso entusiasmo. L’ambiente in cui mette piede è ironico, sarcastico, con persone che non hanno fiducia in quello che fanno e un capo (Alan Tudyk) che è il cugino di Bruce Wayne ma che non condivide molti cromosomi con lui. Le scene in cui Emily interagisce con il capo sono forse quelle meno riuscite, basate su una comicità non-sense già vista e che di comico ha ben poco.

Ma per il resto, questa prima puntata promette bene: Emily supera il primo ostacolo e riesce ad essere accettata dai suoi dipendenti che prima di lei hanno visto andare e venire 5 direttori.

Gli elementi che rendono la puntata fresca e simpatica sono i dettagli, come la sigla che nup_176515_0932.jpgintervalla una musica da supereroi a una da “essere umani normali” o al fatto che la Wayne Enterprises sia in competizione con la Lex Corp (Lex Luthor è un famoso personaggio di “Superman”), o ancora che i membri del team di Emily (lei compresa) vorrebbero tanto lavorare per Batman (cosa che ovviamente fanno già, lavorando per Bruce Wayne). In questo modo, l’episodio ammicca alla conoscenza pregressa del pubblico che supera quella dei personaggi e lo riporta in uno dei due mondi di supereroi più amati e più visti di tutti i tempi.

Vedremo come proseguirà la serie giovedì sera, perché potrebbe prendere la strada giusta per diventare una delle tante sitcom di successo del panorama televisivo, oppure cadere nel baratro delle serie dimenticate (come “A to Z”, la prima serie ideata dal creatore di “Powerless”, Ben Queen).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...