This Is Us – 1×12 – “The Big Day”

this-is-us.jpg

Che dire, quando una serie è scritta in modo eccellente, ha un cast di attori bravissimi e un’ottima regia, si fa fatica a sbagliare. E This Is Us ne è la prova schiacciante, con 10 milioni di americani che ogni settimana accendono la tv per vedere come prosegue la storia.

Le prime due puntate sono state fondamentali per “agganciare” il pubblico: in entrambe, alla fine, ci sono state grandi rivelazioni che hanno fatto pensare “e poi? E poi?”. E lì il gioco è fatto. Il pubblico si affeziona ai personaggi e ne vuole sempre di più. Tanto che la serie è già stata rinnovata per 2 stagioni.

Ma parliamo di questa puntata in particolare.

Questa volta tutto l’episodio si svolge nel passato. Viene ripreso il giorno in cui i gemelli nascono, ma questa volta in modo più approfondito, focalizzandosi non solo su Jack e Rebecca, ma anche sul vigile del fuoco che ha portato Randall in ospedale e, soprattutto, il dottor Katowski.

Tutta la serie, compresa questa puntata, è ricca di poesia: nella luce, nei colori, nelle storie, nei toni di voce.

this-is-us-1x12-1

In questo episodio, in modo particolare, risalta Mandy Moore, brava non solo nei ruoli drammatici, ma anche in quelli comici (come hanno già dimostrato American Dreamz e Perché lo dice mamma). Il monologo che fa verso la fine dell’episodio ai bambini nella sua pancia è molto naturale e la regia è stata egregia nell’aver fatto un primo piano di lei, praticamente senza interruzioni, con una macchina da presa mobile, perché rende la situazione ancora più intima, reale, eliminando, almeno in parte, la quarta parete dello schermo televisivo.

Il momento più straziante è, poi, quello in cui Jack deve dire a Rebecca della perdita del loro bambino. Ma è anche il momento in cui iniziano a pensare a portare a casa Randall:

I thought we were meant to have three

Anche la storia personale del dottore è molto dolce e triste. Sicuramente è un modo per dare un po’ di spazio Gerald McRaney e ne vale la pena! Interpreta perfettamente un uomo che all’esterno sembra forte ma che è divorato dalla tristezza, tanto da pensare di non potere andare avanti. E si scopre che quello che dice a Jack, sul fatto di fare la limonata con il limone più aspro che la vita possa dare, in realtà lo dice anche a se stesso ed è il momento in cui riesce a superare la morte della moglie e ad andare avanti.

È una puntata, questa, senza punti deboli: anche Jack si dimostra, come sempre, l’uomo perfetto, ma credo che gli sceneggiatori lo facciano perché nel presente non c’è e sicuramente ci saranno puntate incentrate sul suo funerale.

Perché guardare This Is Us? Perché non c’è niente di simile, in questo momento, nel palinsesto televisivo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...