SHADOWHUNTERS – 2×04 – “Dies Irae”

Shadowhunters-TV-series-artwork-key-art-logo.jpg

In questa puntata vediamo Clary che cerca di salvare Jace dalla Città di Ossa e di confermare la sua innocenza rispetto a tutto quello che Valentine sta combinando.

Fin dalla prima scena si può notare che il budget per questa serie non è altissimo: il montaggio è estremamente semplice e, nelle scene all’esterno della Città di Ossa, c’è probabilmente un grande uso di schermo verde.

A parte questa, che è solo un’osservazione e non una critica, ci sono sempre molti elementi, in questa serie, che non funzionano.

Dal punto di vista della credibilità della storia: Clary ripete in continuazione che Jace è suo fratello, ma fino a 5 puntate fa era innamorata di lui! Non so se sia un modo per convincersi che non possono stare insieme, ma se così fosse la regia dovrebbe rendere un po’ più evidenti i suoi sentimenti (come fa per Jace alla fine della puntata). D’altronde, l’attrice che interpreta Clary, Katherine McNamara, non è proprio brava a recitare e questo forse influisce sull’andamento della storia.

Un colpo di scena, però, c’è stato: non mi aspettavo proprio la morte della madre. Questo è un turning point notevole, anche se, ancora una volta, la reazione di Clary mi sembra poco realistica: vede il cadavere dilaniato della madre e non ha reazioni se non voler uccidere il demone. Non si dispera, non la abbraccia, non vomita, non sembra traumatizzata in alcun modo. Dopo che ha ucciso il demone, quella è la reazione che mi sarei aspettata fin dall’inizio.

Per il resto, succedono poche cose in questa puntata. C’è il momento di azione in cui Valentine prova a riprendersi Jace ma non riesce nell’intento, ma è poco pregnante.

Mi piace sempre molto l’interpretazione di Harry Shum Jr. per Magnus: è un po’ caricaturale, ma volutamente, e rende il suo personaggio sempre un po’ comico e sarcastico, anche nei momenti difficili, ma molto umano e, paradossalmente, realistico.

587e9e2601690.png

La sua storia con Alec è una di quelle che mi interessa di più (penso che sia uno degli interessi maggiori del pubblico in generale) e Matthew Daddario, che interpreta Alce, è notevolmente migliorato nella recitazione rispetto alla prima stagione.

In generale questa non è una delle serie meglio scritte, pensate o recitate e, adesso che, penso, non potrà andare avanti l’amore tra la madre di Clary e Luke, c’è una cosa interessante in meno da guardare. Speriamo che trovino qualche nuovo espediente per rendere tutto più avvincente e sorprendente, sicuramente gli ascolti ne hanno bisogno, perché sono in continua discesa.

Annunci

2 risposte a "SHADOWHUNTERS – 2×04 – “Dies Irae”"

  1. Concordo sulla recitazione improponibile di Clary, penso che peggio di così non potevano trovare XD Ma penso che la madre la faranno tornare in qualche modo… non può scomparire ora no?😱 Comunque anche quando sembrano toccare il fondo io non riesco a smettere di guardarla sta serie😂 nessie

    Mi piace

    1. AHAH nemmeno io riesco a smettere! Anche perché a me il film è piaciuto (contrariamente a tutti a quanto pare) quindi spero sempre possa migliorare! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...